WordPress in una sottocartella e URL del sito come root

Quando si installa WordPress manualmente o utilizzando software come Softaculous generalmente i file e le cartelle di installazione sono messi nella root del server e l’url che un utente digita nel browser coincide con la root.  Puoi quindi avere una situazione in cui il percorso del server è:

server/httpdocs/cartelle-e-file-di-wordpress

e l’url del sito è:

http://www.example.com

all’interno della cartella httpdocs del server sono quindi salvati tutti i file e le directory di WordPress. Tipicamente un’installazione di WordPress è composta da tre cartelle principali e una serie di file

  • httpdocs
    • wp-admin
    • wp-content
    • wp-include
    • index.php
    • license.txt
    • licenza.html
    • readme.html
    • wp-activate.php
    • wp-blog-header.php
    • wp-comments-post.php
    • wp-config-sample.php
    • wp-cron.php
    • wp-links-opml.php
    • wp-load.php
    • wp-login.php
    • wp-mail.php
    • wp-settings.php
    • wp-signup.php
    • wp-trackback.php
    • xmlrpc.php

è facile immaginare che se devi installare nello stesso dominio più installazioni di WordPress o di qualsiasi altra applicazione, ad esempio un forum o un e-commerce, ti ritrovi con una confusione totale di file. Questo logicamente se non vuoi utilizzare un altro dominio o un dominio di terzo livello. La soluzione diventa quella di installare WordPress in una sottocartella

  • httpdocs
    • index.php
    • dirprova (cartella di installazione)
      • file di wordpress
    • forum (cartella di installazione forum)
      • file dell’applicazione forum
    • ….

con una struttura di questo tipo devi poi creare un file index.php nella root del sito e all’interno un codice per il redirect ad una delle applicazioni

in questo caso l’utente deve digitare come url del sito:

http://www.example.com

e in automatico viene portato all’url

http://www.example.com/dirprova

Se invece hai installato WordPress in una sottocartella e vuoi l’URL del sito come root?

http://www.example.com

Ecco cosa devi fare:

1) Se i file di installazione si trovano già in una sottocartella lasciali stare, se sono nella root sposta tutti i file e le cartelle dell’installazione di WordPress in una sottocartella, nel nostro esempio dirprova.

2) Con un Ftp prendi il file index.php che si trova nella cartella dirprova e spostalo nella root del sito.

Apri il file index.php e cerca il codice

modificalo in

/dirprova è da adattare in base alla tua installazione. Salva e aggiorna il file remoto.

3) Apri sempre con un Ftp il file wp-config.php che si trova nella cartella dirprova e in fondo a questo file inserisce queste stringhe di codice

Salva e aggiorna il file remoto.

4) Accedi al back office di WordPress da

http://www.example.com/dirprova/wp-admin

vai in impostazioni -> Permalink e aggiorna i permalink. Con questa operazione verrà ricreato anche il file .htaccess nella root del sito.

5) Ora anche se l’installazione di WordPress è in una sottocartella hai ottenuto l’URL del sito come root, il sito è visibile all’indirizzo

http://www.example.com

Finito. Come puoi vedere le operazioni sono poche e molto semplici se hai un minimo di dimestichezza con WordPress e l’Ftp.

Altre informazioni utili le puoi trovare qui.

 


That's all folks!
Contenuto bloccato, acconsenti all'uso dei cookie.
Contenuto bloccato, acconsenti all'uso dei cookie.